Telefono 0817424388
Resta connesso:

DVD Massaggio Connettivale Riflessogeno

 60.00

Video Corso integrale di Massaggio Connettivale Riflessogeno

Categoria: Tag:

Le origini -Le utilizzazioni

La tecnica è scaturita dall’esperienza diretta di una terapista tedesca: Elisabeth Dicke, che sperimentò con successo su se stessa, gli effetti di quelle prime manipolazioni estemporanee, che avrebbero dato il via alla tecnica massoterapica oggi conosciuta come «Massaggio Connettivale Riflessogeno» .

Nato originariamente con il nome di «metamerico», in virtù della tecnica che segue appunto i metameri (tramite i quali si dirama l’azione riflessa ad altre zone corporee), viene largamente impiegato in terapia per diverse patologie del connettivo.

Nel settore dell’estetica e del benessere corporeo, la tecnica del Massaggio Connettivale Riflessogeno è stato «adottato» da tempo, anche se solo negli ultimi tempi la sua diffusione sta raggiungendo livelli di massa.

Il perché di tanto successo è dato dai grandi benefici che questo massaggio porta, nei casi in cui ci siano delle alterazioni del tessuto connettivale. E qual è quell’inestetismo che non è accompagnato da una modificazione del tessuto connettivo?

L’ azione defibrosante e depolimerizzante della tecnica, svolge un’azione tixotropica mirata sulla modificazione dello stato dei tessuti connetti vi (presente in tutti gli inestetismi: cellulite, adiposità localizzata , rughe ecc. ). Inoltre, tramite via riflessa, l’azione di un massaggio connettivale migliora la vascolarizzazione delle zone metamericamente collegate, che si traduce con un maggior apporto di sangue, aumento della filtrazione del plasma deproteinato, accentuazione degli elementi nutritivi a tutti i tessuti interessati dal massaggio. Ottimo l’abbinamento con il linfodrenaggio manuale, preceduto da manualità di massaggio metamerico (il connettivale accentua la filtrazione, il linfodrenaggio rinforza il riassorbimento, nel contesto del riequilibrio Starling).

Durata

1 ora e 38 minuti

Dimensione

860MB